Come ogni anno, sono tanti gli italiani che in questi giorni stanno facendo “i conti” con la bilancia. Pranzi e cenoni in compagnia, numerosi brindisi e sedentarietà possono averci fatto ingrassare anche di 5 chili. Infatti, durante le feste appena trascorse, abbiamo ingerito quotidianamente circa 500 calorie in più rispetto al resto dell’anno.

Il primo consiglio per contenere e contrastare l’aumento di peso è muoversi di più per bruciare le calorie introdotte, ad esempio camminando a passo veloce 30 minuti al giorno. L’esperienza però ci insegna che durante le festività, complice l’interruzione dell’attività lavorativa, ci facciamo invece vincere dalla pigrizia rinviando la ripresa dell’attività fisica dopo l’Epifania. Ed ecco che, tra una tombolata e una partita a carte, è facile ritrovarsi alla fine delle festività con qualche centimetro di troppo. Ma non bisogna farsi scoraggiare! Ogni giorno è quello giusto per riprendere con uno stile di vita più sano e attivo.

Come suggerito anche dagli esperti dell’ Osservatorio Sanpellegrino, è importante evitare le diete drastiche e i digiuni che, a fronte di una soddisfazione immediata, hanno conseguenze che si ripercuotono sulla nostra salute, oltre che sull’umore!  Per ritrovare la linea perduta basta ripartire con le buone abitudini: una dieta sana, attività fisica e tanta acqua! Alla base di un regime alimentare corretto, infatti, c’è la giusta idratazione. Bevanda d’elezione per il benessere dell’organismo, l’acqua aiuta a preservare il corretto funzionamento dei diversi apparati, da quello cardio circolatorio a quello urinario, sino a quello neurologico. Ma in questo momento dell’anno fondamentale è la sua azione detossinante. Bere acqua aiuta il fegato a depurarsi e l'intestino a funzionare meglio. In particolare, le acque ricche in solfati, calcio e magnesio, quelle cloruro-sodiche e bicarbonato-alcaline sono in grado di agire su diversi meccanismi che aumentano il flusso della bile, aiutano il fegato a ripulirsi dalle tossine. Bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno aiuta il lavoro dell’intestino, migliorando il processo digestivo.  

Ma non è tutto! Una corretta idratazione è la prima alleata per una remise en forme efficace anche per un altro motivo: l’acqua è infatti alla base del fenomeno della termogenesi, cioè la produzione di calore dell’organismo. Studi internazionali dimostrano che bere due bicchieri d’acqua a temperatura ambiente tre volte al giorno (colazione, pranzo e cena), aumenta del 30%  il tasso metabolico sia degli uomini sia delle donne coinvolte nello studio. L’aumento cominciava 10 minuti dopo aver bevuto e raggiungeva il suo apice a distanza di 30-40 minuti. E hanno osservato che per buona parte questo risultato si deve al fatto che l'acqua viene portata da 20 ° C circa a 37°C. Il mio consiglio è quindi di bere molta acqua a più riprese, ad esempio 500 ml quattro volte al giorno per un totale di due litri (circa otto bicchieri): questo semplice gesto può far quadruplicare il dispendio energetico.

Dopo la corretta idratazione, il secondo passo è seguire una sana alimentazione. Per chi in queste festività ha esagerato con il caffè, l’alcol e il cibo consiglio di seguire un programma disintossicante, un po’ vegano, evitando tutti gli alimenti di origine animale. Utilizzando pochi condimenti, insaporendo le pietanze con poco sale e tante spezie, privilegiando frutta e verdura di stagione e legumi. Il terzo e non meno importante “passo” è intraprendere attività fisica in maniera moderata ma costante, se l’obiettivo è quello di perdere peso, giocoforza bisogna introdurre meno calorie di quante se ne consumino.