ATTENZIONE: Consegna attive in tutta Italia tranne che nelle province di Bergamo e Brescia
Il mio carrello

Vuoi aumentare le tue difese immunitarie? Scopri con quali alimenti grazie ai consigli del Prof. Sorrentino.

Una dieta ricca di  antiossidanti può aiutare a stare meglio ed a prevenire l'insorgere di molte malattie.

Al contrario un'alimentazione povera di antiossidanti e ricca soprattutto di grassi saturi e carboidrati raffinati è collegata a patologie di tipo cardiovascolare, a perdita di memoria, demenza e degenerazione cerebrale.

Mangiare cibi “industriali”, ricchi di grassi saturi aiuta il declino delle funzioni cognitive e contribuisce allo sviluppo di condizioni neurodegenerative.

Cosa sono gli antiossidanti?

Nutrienti, vitamine, minerali, enzimi, sostanze capaci di proteggere e riparare le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Molti studi hanno infatti evidenziato che i radicali liberi sono alla base di numerose malattie come l’aterosclerosi, l'artrite, il cancro, ecc.

 I radicali liberi possono interferire anche con il sistema immunitario, rendendo l’organismo più vulnerabile all’attacco dei virus.

Le piante producono antiossidanti in grandi quantità, gli esseri umani purtroppo no, ma possono assimilarli consumando alimenti ricchi di queste sostanze.

Gli antiossidanti, anche se ingeriti, continuano a esercitare il loro potere riparatore. È chiaro quindi che mangiare soprattutto frutta e verdura, aiuta a mantenersi sani e ad invecchiare meglio.

Credere che pillole o integratori possano sostituire questi alimenti è una teoria infondata. Prendere una pastiglia contenente vitamina C non equivale a mangiare un'arancia o un kiwi. Nessuno ha ancora dimostrato che l'assunzione dei singoli nutrienti di frutta e verdura sotto forma di pillole abbia gli stessi effetti benefici degli alimenti consumati nella loro interezza; questo vale per gli antiossidanti in generale.

Ciò accade probabilmente perché, le diverse molecole (alcune delle quali forse non sono state ancora individuate) agiscono in modo sinergico, aiutandosi l'una con l'altra.

Questo non significa che gli integratori siano inutili: alcuni possono servire per rimediare a carenze nutrizionali, momentanee o persistenti, magari dovute a determinate scelte di vita, come quella di seguire un regime alimentare strettamente vegano, o ad allergie o intolleranze, o a malattie, o altro ancora.

Quando assumete questi prodotti evitate il fai da te e rivolgetevi a specialisti in grado di consigliarvi quelli giusti. Assicuratevi che l’integratore sia di ottima qualità, abbia tutte le certificazioni, la sua etichetta sia ben chiara, che riporti l’elenco di tutti gli ingredienti, il numero del lotto di produzione e la data di scadenza, e che ci sia un sigillo a protezione del contenuto.

Il “modello” alimentare che nel corso degli anni si è venuto a delineare come il più appropriato in termini di rischio e prevenzione delle malattie in generale e dell'invecchiamento è quello Mediterraneo.

Povera di acidi grassi saturi e di proteine animali, ricca di carboidrati, fibre e antiossidanti naturali, la  “Dieta Mediterranea” è riconosciuta universalmente per i suoi benefici su linea e salute. Questo regime alimentare si basa sul consumo di  prodotti della tradizione alimentare mediterranea: cereali (pane, pasta, polenta), latte e derivati, pesce, frutta, ortaggi, legumi, olio d’oliva e vino. Alimenti ricchi di antiossidanti, antiradicali liberi e di grassi soprattutto insaturi. Cibi con proprietà antinvecchiamento, ideali per tenere a bada i livelli di colesterolo, la pressione arteriosa, la glicemia e per mantenere in salute cuore, cervello, arterie e vene.

Principali alimenti che contengono gli antiossidanti

  •  Beta-carotene: Albicocche, asparagi, broccoli, carote, peperoni verdi, mango, pesche, zucca, spinaci, melone.
  •  Vitamina C: Frutti di bosco, broccoli, cavolfiore, agrumi, kiwi, mango, papaya, peperoni, fragole, pomodori.
  •  Vitamina E: Frutta secca a guscio, olio di semi, olio d'oliva, verdure a foglia verde.
  •  Magnesio: Ortaggi verdi, frutta secca a guscio, cacao amaro, legumi, cereali integrali.
  •  Selenio e Zinco: Noci, fagioli, pesce, prodotti integrali.
  •  Crucifere (glucosinolati): Broccoli, cavoli, cavolfiori.
  •  Allilsolfuri: Aglio, cipolla.
  •  Quercetina: Cipolle, mele, thè verde.
  •  Licopene: Pomodori, pompelmo rosa.
  •  Folati: Agrumi, verdure a foglia verde.
  •  Isoflavoni e Fitoestrogeni: Soia.
  •  Antocianine: Mirtilli, more, ribes, lampone.
  •  Clorofilla: Vegetali verdi.
  •  Polifenoli (catechine): Thè verde.
  •  Acidi Grassi Omega 3: Pesce, frutta secca a guscio, oli vegetali.

You May Also Like